Sei qui: Home News

Federalismo fiscale

SOSE - Soluzioni per il Sistema Economico S.p.A. IFEL

27/04/2022 - Enti di area vasta: sul portale OpenCivitas i dati aggiornati su province e città metropolitane

Stampa 

Enti di area vasta: sul portale OpenCivitas i dati aggiornati su province e città metropolitane

I dati pubblicati sono relativi all’annualità 2018

Il portale OpenCivitas.it è stato aggiornato con i dati 2018 relativi alla determinazione dei fabbisogni standard degli enti di area vasta, ossia province e città metropolitane. I nuovi dati per gli enti di area vasta sono stati rilevati con un questionario somministrato nel 2020. Per questi enti i fabbisogni standard sono degli indici di fabbisogno finanziario espressi in valore monetario e corrisponde alla somma del fabbisogno standard di ogni servizio.

Il Progetto fabbisogni standard, avviato con il Decreto Legislativo n. 216 del 2010, prevede la predisposizione, da parte di SOSE, delle metodologie finalizzate alla determinazione dei fabbisogni standard con l’obiettivo di rivedere i criteri per la ripartizione delle risorse agli enti territoriali.

La legge di Bilancio 2021 ha introdotto nuove disposizioni finalizzate ad accelerare l’attuazione della riforma delle province e delle città metropolitane. In particolare, a decorrere dal 2022 sono stati istituiti due fondi nei quali far confluire le risorse del Fondo sperimentale di riequilibrio e i contributi per finanziare le funzioni fondamentali di questi enti considerate le loro peculiarità e le loro complessità.  

Come previsto dalla Legge n. 178 del 2020, tali risorse dovranno essere ripartite tenendo conto progressivamente dei fabbisogni standard e delle capacità fiscali dei singoli enti. Quanto già accaduto nei comuni delle regioni a statuto ordinario con il Fondo di solidarietà comunale rappresenta un’esperienza di riferimento anche per i cosiddetti enti di area vasta.  

Nel corso del 2021 SOSE ha rinnovato la metodologia che consente di determinare i fabbisogni standard per gli enti di area vasta delle regioni a statuto ordinario tenendo conto delle disposizioni introdotte dalla Legge n. 56 del 2014 in merito al nuovo assetto istituzionale delle province e delle città metropolitane e del perimetro delle funzioni fondamentali che questi enti sono chiamati a svolgere. La revisione metodologica approvata ha consentito di determinare il fabbisogno standard di ogni ente in valore monetario.  

Su OpenCivitas.it è possibile visualizzare un riepilogo dei dati dell’ente analizzato, confrontare il fabbisogno standard con la spesa storica e consultare gli indicatori di maggior rilievo. I dati disponibili sono relativi all’annualità 2018. Inoltre, nelle sezioni Analisi qualità della spesa (link) e Riparto fondi (link) è possibile approfondire ulteriormente sia il confronto tra minore e maggiore spesa con minori e maggiori servizi/fattori di carico, sia la ripartizione del Fondo sperimentale di riequilibrio.

In OpenCivitas si possono trovare tutte le funzioni fondamentali identificate dalla norma per gli enti di area vasta.

Il comparto delle Province e delle Città metropolitane a partire dal 2022 compie un passo in avanti importante nel processo di attuazione del federalismo fiscale previsto dalla Costituzione e dalla legge delega in materia, la n. 42 del 2009.