Sei qui: Home News

Federalismo fiscale

SOSE - Soluzioni per il Sistema Economico S.p.A. IFEL

13/03/2018 – Comunicato stampa

Stampa 

Roma, 13 marzo 2018

Sarà la Sicilia la prima Regione a Statuto Speciale coinvolta nella determinazione dei fabbisogni standard.

Il passaggio dalla spesa storica ai Fabbisogni Standard avverrà attraverso la somministrazione del primo questionario unico, FC31U, online dal 15 marzo 2018 e destinato ai 390 Comuni e 48 Unioni di comuni distribuiti nelle 9 Province regionali siciliane.

I riferimenti normativi alla base di questa sperimentazione (Legge n.15 dell’11 agosto 2017 e Legge n.232 dell’11 dicembre 2016) hanno previsto che, al fine di garantire la trasparenza e la razionalizzazione della spesa pubblica locale e il progressivo superamento del criterio della spesa storica nell’assegnazione delle risorse regionali, gli enti locali siciliani siano coinvolti nella rilevazione in materia di determinazione dei Costi e dei Fabbisogni Standard progettata da SOSE in collaborazione con Regione Sicilia e IFEL.

Dal 15 marzo 2018 sarà online sul portale www.opencivitas.it il nuovo questionario unico FC31U - Questionario Unico per i Comuni e Unioni di Comuni (Anno 2016) e i Comuni coinvolti avranno a disposizione 120 giorni di tempo per la compilazione e l’invio telematico secondo le modalità indicate su www.opencivitas.it a far data dalla pubblicazione in G.U. del Decreto Ministeriale della Ragioneria Generale dello Stato.

Così come per i precedenti questionari unici (FC20U e FC30U) somministrati agli enti territoriali delle RSO, anche per la Regione Sicilia è stata possibile la somministrazione di un questionario unico semplificato grazie all’acquisizione di informazioni ottenute da altre banche dati ufficiali.

Le relative funzioni fondamentali alle quali si fa riferimento nel questionario FC31U sono state definite nel D.Lgs. n.216/2010 che affida a SOSE la determinazione dei costi e dei fabbisogni standard e la successiva rilevazione.

I dati richiesti sono relativi a:

  • Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo;
  • Funzioni di polizia locale;
  • Funzioni di istruzione pubblica;
  • Funzioni nel settore sociale;
  • Funzioni nel campo della viabilità e dei trasporti;
  • Funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell’ambiente (escluso il servizio di edilizia residenziale pubblica e locale e piani di edilizia economica-popolare e il servizio idrico integrato).

Il Questionario si divide in due moduli:

  • Dati strutturali
  • Dati relativi al personale e dati contabili

Il primo modulo, Dati strutturali, raccoglie le informazioni in merito alle caratteristiche dell’ente e del territorio, nonché alle risorse a disposizione per la produzione dei servizi svolti per le funzioni di istruzione pubblica, settore sociale e asili nido, amministrazione, gestione e controllo (ufficio tecnico), polizia locale, viabilità e trasporti e gestione del territorio e dell’ambiente.

Il secondo modulo, Dati relativi al personale e dati contabili, raccoglie le informazioni riguardanti le consistenze e le spese del personale addetto a ciascun servizio e riguardanti le entrate (accertamenti) e le spese (impegni) correnti per ogni servizio.

Il questionario dovrà essere compilato, con riferimento all’anno 2016, in ogni sua parte dai Comuni e dalle Unioni dei comuni, sia per le informazioni di natura contabile sia per quelle di tipo strutturale.

Il questionario unico FC31U è stato progettato al fine di valutare in modo omogeneo le singole funzioni/servizi svolte dai differenti Comuni. Tale obiettivo è raggiungibile attraverso la riclassificazione delle spese e la riallocazione delle risorse, in modo che i Comuni vengano confrontati rispettando il principio di omogeneità.

Sul portale www.opencivitas.it sarà possibile procedere alla compilazione utilizzando le credenziali di accesso che saranno inviate da SOSE SpA ad ogni singolo ente tramite posta certificata. Con la pubblicazione in G.U., n.62 del 15/03/2018, del Decreto Ministeriale della Ragioneria Generale dello Stato si avranno 120 giorni di tempo per restituirlo telematicamente a SOSE debitamente compilato.

Per ricevere assistenza nella compilazione del questionario è possibile rivolgersi al servizio di call-center predisposto da IFEL al numero telefonico 06 88816323. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 16.30, per tutta la durata del periodo previsto per la compilazione. In alternativa è possibile inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per eventuali problemi di accesso si può inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.